Le 15 migliori serie LGBT+ che dovete vedere

Le 15 migliori serie LGBT+ che dovete vedere
Patrick Gray

Le serie LGBT (o LGBTQIA+) stanno guadagnando sempre più spazio sui servizi di streaming come Netflix, HBO Max e altri.

Le tematiche che coinvolgono gay, lesbiche, transgender e altri orientamenti affettivo-sessuali sono presenti in molte produzioni recenti o meno recenti.

Questi approcci sono importanti per dare rappresentazione e visibilità al tema, contribuendo al confronto con i pregiudizi e mostrando storie diverse di persone che lottano ogni giorno per il diritto di esistere e di amare.

1. cuore inarrestabile

Dove guardare: Netflix

Cuore inarrestabile Lanciata nel 2022, la serie si basa sull'opera letteraria dell'inglese Alice May Oseman.

La serie ha come protagonisti Charlie e Nick, compagni di liceo che vivono in mondi opposti: mentre Charlie è introverso e dolce, Nick è popolare e schietto.

I due si avvicinano e sviluppano un'amicizia, che gradualmente si trasforma in qualcosa di più, mostrandoci le scoperte, le sfide e le insicurezze dell'amore.

2. Posa

Dove guardare: Netflix

Si tratta di una serie che mostra in modo sensazionale la cultura LGBTQIA+, in particolare quella dei transessuali e dei travestiti afroamericani, negli anni Ottanta e Novanta.

Con un cast a maggioranza di donne trans, la narrazione si immerge nell'universo dei balli LGBT e delle case di persone trans e gay che vivono insieme, in un atteggiamento di resistenza e accoglienza.

Sono 3 stagioni che seguono le avventure, gli amori, i dilemmi, le sofferenze e le lotte di un gruppo di persone che diventano una vera e propria famiglia.

La prima stagione ha ricevuto molte recensioni positive, vincendo importanti premi come il Golden Globe. La produzione è disponibile su Netflix.

3. veleno

Dove vedere: HBO

La vita di Cristina Ortiz, famosa transessuale spagnola degli anni '90, è raccontata in questa incredibile serie in uscita a ottobre 2020.

Ispirato al libro Io dico: né puttana né santa. Veleno, di Valeria Vegas, la serie affronta in 8 episodi la traiettoria di Cristina, nata nel sud della Spagna nel 1964 in una famiglia conservatrice e diventata un'icona della cultura trans nel Paese.

La produzione è diretta da Javier Ambrossi e Javier Calvo e può essere vista su HBO.

4. Mattine di settembre

Dove guardare: Amazon Prime Video

Prodotto da Amazon Prime Video, September Mornings vede la Liniker nel ruolo di Cassandra, una donna trans che si guadagna da vivere come motociclista e sogna di diventare una grande cantante.

La sua vita è in trasformazione e comincia lentamente a conquistare i suoi obiettivi quando scopre di avere un figlio, frutto della relazione con Leide, una sua ex fidanzata.

5. i diari di andy warhol

Dove guardare: Netflix

La serie di documentari I diari di Andy Warhol in onda su Netflix nel marzo 2022, racconta la vita di uno degli artisti più acclamati del XX secolo, l'americano Andy Warhol.

Guarda anche: 10 poesie per capire la poesia concreta

Ha iniziato a scrivere dei diari nel 1968, dopo essere stato aggredito e colpito, e questo materiale è stato trasformato in un libro nel 1989 e recentemente adattato in una serie, diretta da Andrew Rossi.

Si tratta di 6 capitoli che ripercorrono la traiettoria dell'artista, il suo processo creativo, le sue preoccupazioni sulla sessualità e le relazioni omoaffettive.

Una produzione molto ben fatta che valorizza l'opera e la vita del genio e che si è guadagnata le lodi del pubblico.

6. ogni forma di amore

Dove vedere: Globoplay

Diretta da Bruno Barreto, questa serie brasiliana uscita nel 2019 offre un panorama di relazioni amorose che sfuggono all'eteronormatività.

La trama ruota attorno a un gruppo di pazienti della psicologa lesbica Hanna. Seguiamo così le vite e i drammi di uomini gay, donne trans, crossdresser e androgeni. C'è anche un contesto di omicidi di LGBT nel fittizio nightclub Trans World di San Paolo.

7. speciale

Dove guardare: Netflix

Creata da Ryan O'Connell, questa serie americana ha come protagonista Ryan, un giovane gay con una lieve paralisi cerebrale che decide di lottare per l'autonomia e di intraprendere una relazione.

La serie è interessante perché affronta il tema dell'omosessualità di una persona con disabilità, dimostrando che tutti hanno il diritto di relazionarsi e di vivere esperienze nuove e diverse.

8. è un peccato

Dove vedere: HBO Max

Questa produzione, uscita nel 2021 e visibile su HBO, è ambientata tra gli anni '80 e i primi anni '90 a Londra e racconta la vita di un gruppo di giovani gay, mostrando in modo commovente l'impatto dell'epidemia di HIV sulla comunità dell'epoca.

È ideata da Russell T Davies e presenta solo 5 episodi che mostrano la forza e il coraggio di questi amici in mezzo a tante sfide.

Guarda anche: Analisi e interpretazione della scultura Venere di Milo

9. educazione sessuale

Dove guardare: Netflix

Successo di pubblico su Netflix, Educazione sessuale è una serie creata da Laurie Nunn che mostra la vita quotidiana di un gruppo di adolescenti di una scuola superiore negli Stati Uniti.

Otis, il protagonista, è figlio di un terapista sessuale e a un certo punto inizia a occuparsi anche dei suoi colleghi, cercando di aiutarli a risolvere i loro problemi relazionali e sessuali.

La storia presenta molti personaggi e le questioni riguardanti la comunità LGBT non vengono ovviamente tralasciate.

10. euforia

Dove vedere: HBO Max

Una delle serie più seguite della HBO è Euforia La produzione mette in scena diversi giovani personaggi e i loro dilemmi, affrontando temi come il rapporto con le droghe, la sessualità, i disturbi mentali e la ricerca di un equilibrio.

La protagonista è Rue Bennett (interpretata da Zendaya), una ragazza che esce dalla clinica di riabilitazione intenzionata a condurre una vita "pulita". Rue incontra a scuola Jules, un'adolescente trans con cui si lega amorevolmente.

11. checca come un popolo

Una delle prime serie a mostrare l'universo LGBT+ è Queer as Folk che andò in onda ancora negli anni 2000 e rimase in onda fino al 2005.

Realizzato in collaborazione tra Canada e Stati Uniti, è stato creato da Ron Cowen e Daniel Lipman e mostra un gruppo di gay e lesbiche che vivono a Pittsburgh, in Pennsylvania.

L'importanza della serie è dovuta al modo in cui viene affrontata l'omosessualità, mostrando persone comuni e non ricorrendo a scene oscene in un'epoca in cui il dibattito e la rappresentazione in televisione erano ancora rari.

12. cronache di San Francisco

Dove guardare: Netflix

Con il titolo originale di Racconti della città La serie, arrivata su Netflix nel 2019, è basata sull'omonima opera letteraria di Armistead Maupin, che l'ha scritta in capitoli tra il 1978 e il 2014, e presenta per la prima volta un protagonista transgender.

La storia è ambientata negli Stati Uniti e mostra un gruppo di persone che vivono in una pensione a San Francisco, una città dove la comunità LGBTQ+ è predominante.

13. volontà & Grazia

La sitcom Will & Grace Lanciata nel 1998, questa serie ha all'attivo ben undici stagioni ed è stata un successo negli anni 2000.

Seguiamo la routine di Will, giovane gay e avvocato, e della sua amica Grace, arredatrice di origine ebraica, che condividono un appartamento e i dolori e le gioie della vita.

Temi come il matrimonio, le relazioni, la separazione, i rapporti occasionali e l'universo ebraico e gay sono presenti e danno il tono a questa commedia.

14. The L Word (Generation Q)

Dove guardare: Amazon Prime Video

Presentata nel 2004, questa serie americana ha avuto 6 stagioni ed è andata in onda fino al 2009. In essa vediamo un gruppo di donne lesbiche e bisessuali che vivono a Los Angeles, oltre a personaggi trans.

Temi delicati come la maternità, l'inseminazione artificiale, i dubbi sulla sessualità e persino l'alcolismo compaiono nella narrazione per far riflettere il pubblico su diverse realtà.

15. orange is the new black

Dove guardare: Netflix

Conosciuto anche con l'acronimo OITNB Questa serie si basa sull'universo carcerario nordamericano per mostrare la vita quotidiana di un gruppo di donne, i loro disaccordi e la loro compagnia.

Piper Chapman è una donna che ha commesso un crimine in passato, sottraendo una valigia di soldi per la droga su richiesta del suo ex fidanzato.

Decide quindi di costituirsi alla polizia e va in prigione per 15 mesi, periodo durante il quale trova realtà molto diverse all'interno del penitenziario.

La serie, diretta da Jenji Kohan, può essere vista su Netflix.

Vedi anche altri contenuti che potrebbero interessarti :

40 film a tema LGBT+ per riflettere sulla diversità




Patrick Gray
Patrick Gray
Patrick Gray è uno scrittore, ricercatore e imprenditore con la passione di esplorare l'intersezione tra creatività, innovazione e potenziale umano. Come autore del blog "Culture of Geniuses", lavora per svelare i segreti di team e individui ad alte prestazioni che hanno ottenuto un notevole successo in una varietà di campi. Patrick ha anche co-fondato una società di consulenza che aiuta le organizzazioni a sviluppare strategie innovative e promuovere culture creative. Il suo lavoro è stato presentato in numerose pubblicazioni, tra cui Forbes, Fast Company e Entrepreneur. Con un background in psicologia e affari, Patrick apporta una prospettiva unica alla sua scrittura, fondendo intuizioni basate sulla scienza con consigli pratici per i lettori che vogliono sbloccare il proprio potenziale e creare un mondo più innovativo.